Tinucci Architects

THERMAE SPA
Mosca

Il concept si sviluppa su una superfiecie di 750 mq. In un mondo dove la storia delle terme romane presenta raramente tracce esistenziali, il concept fonda lelinee guida sul loro assetto planimetrico, maestro di tutti gli spazi wellness moderni. La SPA presenta luoghi ampi dove la luce, trattata zenitalmente e sempre riflessa, ne definisce e ne esalta le dimensioni. Il distacco dalla frenesia del mondo esterno si manifesta con la mancanza di aperture laterali in qualsiasi punto, lasciando alle aperture zenitali il compito di dialogare con l’esterno, ma soprattutto di enfatizzazione un continuo richiamo a dimensioni non terrene, per dialogare interiormente con se stessi e per conoscere il proprio corpo. Questo genera spazi wellness con vocazione introspettiva. Materiali naturali dalle superfici non artefatte, rafforzano gli stimoli sensoriali, nella loro sfera globale, esaltandosi in percorsi emozionali. Luce artificiale – cromoterapia –, profumi e suoni per completare i trattamenti benessere. L’eleganza, la raffinatezza e il lusso degli ambienti è definita da arredi minimali, ma di grande qualità.

Cliente                         Privato

Collaborazioni           Co-Progetto Arch. Pietro Corcione

Consulenze

Foto

Anno                            2009