Tinucci Architects

Hotel Mar Grande
Taranto

L’Hotel si sviluppa su una superficie di complessivi 5.000 mq, dislocati su 7 piani. La completa ristrutturazione, prevede la ridistribuzione degli spazi funzionali. Il nuovo Layout prevede un’area Reception-Lounge di 280mq, un’area Bar-Lounge di 150mq, un’area Amministrazione di 80mq, un’area Meeting di 300mq multi-sala per tutte le casistiche,  un’area Ristorante e Outdoor di 1.000mq, un’area Lounge-Garden fronte mare di 350mq, un’area Wellness-SPA e Fitness di 200mq, un’area Cucina e servizi annessi di 380mq, 69 camere per una capienza massima di 140 ospiti. Le camere saranno divise in Queen, Z&L, King e Suite. Il concept definisce le sue linee guida sulla base dei suggerimenti che il GENIUS LOCI ci ha suggerito. Cultura, usanze, materiali locali, la presenza del mare sono una serie di suggerimenti che hanno influito sulla scelta dello stile. Le forme primarie del complesso edilizio esistente, hanno suggerito di mantenere inalterati i volumi, cercando di ripulirli da una serie di interferenze stilistiche gratuite. La nuova architettura sarà esaltata da angoli retti e aperture vetrate ampie. Il blocco monolitico e monocromatico chiaro, ci è stato suggerito dalla presenza in città del Castello Aragonese. Ciò definirà un manufatto fronte mare dalle sembianze candide e moderne. Le vetrate con profili minimi, definiranno superfici ampie su cui si rifletterà il mare. Il manufatto di colore chiaro è stato ispirato anche da architetture tipiche dei luoghi marinari pugliesi nelle aree vicine. Il verde e le varie piantumazioni, completano il concept. L’illuminazione notturna, dovrà esaltare le forme ed evidenziare le aperture, in un gioco di pieni/vuoti e quindi di luce ed ombra. Il tutto per definire un continuo ritmo sulle facciate. La storia dell’Interior Design Italiano, vanta numerosi Hotel che hanno definito un modello di riferimento per tutti gli architetti Italiani contemporanei. L’Hotel Parco dei Principi di Sorrento disegnato dall’Arch. Giò Ponti negli anni 50, è oggi un’icona di un design ricercato e senza tempo. Abbiamo voluto cogliere da questo esempio la ricerca di un design unico e l’accostamento dei materiali in una “nuance” tenue e dal sapore marinaro. In questo caso lo stile degli interni, segue le indicazioni del suffisso “business” e della presenza del mare. Una clientela business si potrà alternare e/o coesistere con una clientela turistica di breve permanenza. Questo ci ha suggerito, un continuo rimando tra hight-tech e sobrietà. Questa alternanza andrà a delineare una contemporaneità, apprezzata dal “manager” e una atmosfera accogliente e sobria, apprezzata dal turista e da una clientela femminile. Accenti High-tech, come ad esempio una lampada a parete, saranno accostati ad una ricerca di tessuti dalla manualità confortevole e calda. La scelta di materiali locali come la pietra di Trani, o il Biancone di Trani o la pietra Leccese, renderanno onore ad una territorialità definita e dal carattere unico. Come per l’esterno, anche per gli interni, il GENIUS LOCI ci ha suggerito scelte materiche e cromatiche. Gli interni saranno caratterizzati da ambienti minimali, dove alla pietra locale, si potrà alternare colori che ravvivino e diano ritmo alla sequenza degli spazi. Le colorazioni scelte sono state ispirate dal luogo e dalla presenza del mare. I colori sabbia, turchese, blu, corallo, giallo, si alterneranno nella definizione di spazi comuni e camere.  La sensazione che il concept ricerca è la “freschezza”, la “tranquillità” e il “relax”. Un Hotel dove il “manager” o il “commerciale” può trovare tutte le comodità di lavoro, ma anche la tranquillità per ricaricare le energie. Un Hotel dove le “nuance” facciano sentire la Signora, in visita o in soggiorno a Taranto, come nella propria villa al mare. Decori marinari e geometrici definiranno gli accenti che caratterizzeranno gli spazi. Il concept vuole anche ripercorrere un periodo felice della nostra bella vita italiana. Stiamo parlando degli anni 20, della “Belle Epoque”, e figli di un sentimento ottimista confidiamo che in questo Hotel si possa respirare nuovamente un’aria nuova di spensieratezza. L’Hotel sarà caratterizzato da una serie di foto in bianco e nero, in grandi formati a volte anche a caratterizzare degli interi spazi, dove la vita di spiaggia degli anni 20, ci farà ricordare di quanto siamo stati bene e di quanto possiamo esserlo ancora.

Cliente                          Finozzi Group Design&Consulting 

Luogo                            Taranto – Italia

Collaborazioni            Co-Progetto Arch. Pietro Corcione  /   Finozzi Group Design&Consulting (Italy) – Project                                                         Management  /   Alessandro Balli  /   Studio A&A Associato (Italy) – Visual Design

Consulenze

Foto

Anno                              2017